Soliloqui di pedagogia comparata

Sto studiando in francese.
Questa è una scuola francese.
Vedi? Sto disegnando in francese. Questi qua sono scarabocchi in francese.

Qui  mi fanno fare un lavoro duro, non mi fanno staccare mai dal quaderno,
nemmeno un millimetro.
Il maestro a volte non mi fa nemmeno staccare la penna.
Un giorno me ne andrò da questa scuola francese
e andrò alla scuola italiana dove non si deve scrivere così tanto.
Qui non mi mettono nemmeno una figura per aiutarmi.
Io non ci voglio stare più attaccata
a questo maledetto (sic) quaderno
ma forse se sono brava il maestro mi fa alzare.
Vedi, ora ho disegnato un anatroccolo in francese.
Mi fanno fare le cose difficili, mi fanno giocare a tris.
Mi fanno scrivere cose innaturabili,
nel senso “brutte”
Beh, forse dovrei fare io la maestra. Io dovrei.
Qui sembra di essere in punizione!

Lungo monologo  prodotto da Nina mentre “giocava alla scuola”.