La politica dell’errore

Guardando i manifesti elettorali.
N: “Mamma, vota il mio partito: Bambini sicuri.”
M: “Ah, bello. Ce l’hai un programma?”
N: “Eh?”
M: “Un elenco di cose che il tuo partito vuole fare.”
N: “M… Bambini sicuri è un partito per far vivere i bambini sicuri, senza le guerre, senza i fascisti. Ma per prima cosa voglio aumentare le ore di scuola. Da 8 a 9. Così non ci fregano più.  Se sbagli qualcosa non possono dirti più te lo spiego domani, ora non c’è tempo. Anche perché io vado a casa e domani mi sono scordata tutto, anche dell’errore. ”

N. 6 anni e un quarto

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...