Voce del verbo pitciare

“Mamma, Dario oggi mi ha  pitciato” ripete Nina, da un paio di mesi ormai, quando le chiedo come è andata al nido.

 “Ti ha picchiato, quel monello” ribattevo all’inizio io pensando ad un aggeggio alto meno di novanta centimetri con il ciuccio in bocca, alla sua sorellina quattrenne che ribadisce in ogni occasione la sua superiorità “intellettuale” e a una mamma  rassegnata.

“No mamma, non mi ha picchiato,” precisa Nina “Dario mi ha pitciato!“.

Indagando ho scoperto che nel microcosmo  dei compagni di nido di Nina si “chiama” pitcciamento un gesto rapido del braccio accompagnato dal suono pitccssss e diretto alla spalla o al naso del destinatario. Gesto che non solo ha un nome tutto suo, ma pare avere un contenuto altamente offensivo per chi lo riceve al punto di procurare pianti e denunce all’autorità costituita (educatrici e collaboratici).

Difficile scoprire chi, come e quando abbia  deciso il valore simbolico del pitccssss. Ci sarà stato un primo pitccssss? Il significato del gesto è stato stabilito a priori oppure si è consolidato attraverso pratiche sociali di pitciamento?  Il gesto e il suono si sono evoluti nel tempo? Ci sono dei leader nelle pratiche di pitciamento? Ci sono dei destinatari designati oppure il pitccssss  può essere usato da tutti contro tutti? C’è qualcuno che non recepisce il valore offensivo del pitccssss?  

Illustrazione di Iryna Bodnaruk @ Childreillustrators.com

Nina è alle prese con sentimenti conflittuali (durante le vacanze natalizie non era infrequente sentirle dire Dario mi manca), ma la fenomenologia del pitciamento a me desta grandissima curiosità.
Trovo straordinario, anche se so che è normale, questo piccolo episodio di creatività linguistica dei bambini. E mi chiedo quali e quanti fatti, comportamenti e parole siano già parte, insieme al pitciamento,  di una cultura prodotta da queste piccole pulci che sono già grandi esempi di umanità: stabiliscono regole, decidono valori, riconoscono giustizie ed ingiustizie e inventano parole, coniando un gergo che ha significato nel gruppo e per il gruppo.

A due anni.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...