Ai pitti, ai pitti

Il treno dei pendolari di provincia è zeppo di figuri tirati a lucido per assistere a non-so-quale sfilata fiorentina, proprio in questi giorni e Nina ha iniziato ad cinguettare spesso “Ai pitti, ai pitti”.

Coincidenza. Conseguenza del fatto che inizia, alla veneranda età di 15 mesi, i primi passettini e che spesso chiede di poter andare “a piedi” dal tappeto al divano, dal salotto alla cucina  e via dicendo.

pixlr

 

Appassionata dei complementi, per l’uso dei piedi ha scelto di tenersi in prossimità del complemento di mezzo anche se mi suggeriva questo link per approfondire alcune ambiguità (di mezzo, di modo – Accademia della Crusca).

Annunci

One thought on “Ai pitti, ai pitti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...