Il peggio si impara da piccoli

Engi Benji, Pat il postino, Bob Aggiustatutto sono chiaramente gli strumenti di un potere occulto che instilla nelle giovani menti l’etica dell’abnegazione, dello squadrismo professionale e della macchinizzazione dell’umano. Occorre reagire a questo pensiero eurobrunettista costruendo una letteratura infantile con eroi positivi, come “Tony, l’impiegato statale fannullone” o “Osvaldo, l’intellettuale umanista rancoroso che vive di espedienti”

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...